9° Censimento dell'industria e dei serviziSito Istat

In Lombardia buon dinamismo del tessuto imprenditoriale, non profit al top per dimensione e crescita, indietro la PA

Vocazione direzionale delle imprese lombarde e del milanese, burocrazia regionale più snella e flessibile,
crescita non profit a due cifre


Bookmark and Share


Milano, 2 ottobre 2013 - Viene presentato oggi un focus sui primi dati regionali del censimento generale industria, servizi, istituzioni non profit e di quello delle istituzioni pubbliche.

Le operazioni censuarie per imprese e istituzioni non profit sono iniziate il 10 settembre 2012 e la restituzione spontanea dei questionari da parte delle unità è avvenuta fino al 20 dicembre 2012.

La rilevazione delle istituzioni pubbliche si è svolta invece in due fasi: la prima dal 26 luglio al 20 settembre, e la seconda dal 1 ottobre al 20 dicembre 2012 con un questionario più articolato.

La rilevazione sulle imprese e quella sulle istituzioni non profit sono state affidate alle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, coordinate dall’Ufficio di statistica di Unioncamere, che hanno costituito gli Uffici Provinciali di Censimento. In tuttala Lombardiasono stati attivati, quindi, 12 uffici per le Province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Mantova, Monza, Pavia, Sondrio e Varese. L’Ufficio Istat territoriale perla Lombardiaha svolto le funzioni di Ufficio Regionale di Censimento.

L’organizzazione della rilevazione sulle istituzioni pubbliche si è incentrata su una rete costituita unicamente dall’Istat su due livelli territoriali, nazionale e regionale, senza il coinvolgimento di Uffici intermedi di rilevazione e di rilevatori, con un ruolo di coordinamento e supervisione da parte delle unità istituzionali (Ministeri, Regioni, Province, Comuni ecc.).

I dati presentati sono riferiti solo alle unità giuridico-economiche (imprese e istituzioni) che rappresentano i centri decisionali; il loro numero e le relative risorse umane sono segnali di dimensione, capacità e forza economica che può svilupparsi “a partire dalla” Regione, di cui una parte rafforza l’economia e il mercato del lavoro regionale e una parte il resto del Paese.

Tutti i dati sono disponibili in I.stat, il datawarehouse dell’Istat, a livello almeno regionale.

Testo integrale

Allegato statistico

  • NEWS
  • INFOGRAFICHE

9° Censimento generale dell’industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit 2011