9° Censimento dell'industria e dei serviziSito Istat

Proteggiamo i tuoi dati

Le informazioni raccolte in occasione del Censimento sono tutelate dal segreto statistico e dal segreto d’ufficio ai sensi del decreto legislativo n. 322/89 (artt. 8 e 9). I dati raccolti possono essere utilizzati solo per fini statistici e non possono essere comunicati ad altre istituzioni o persone, se non elaborati e pubblicati sotto forma aggregata (utilizzando apposite tabelle) e in modo tale che non sia possibile alcun riferimento a persone identificabili.

Le informazioni riguardanti dati personali sono tutelate sotto il profilo della riservatezza degli stessi, nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo n. 196/2003).

La tutela del segreto statistico e della privacy dei cittadini sono inoltre garantite dal Codice di Deontologia e di buona condotta, che disciplina il trattamento di dati personali a scopi statistici e di ricerca scientifica (allegato A3 al decreto legislativo n. 196/03). E’ utile sottolineare che, in 86 anni di attività l’Istat non è mai venuto meno al rispetto della riservatezza delle informazioni raccolte.

I riferimenti normativi in materia di segreto statistico e d’ufficio e di tutela dei dati personali sono forniti da:

DECRETO LEGISLATIVO 6 settembre 1989, n. 322 - istitutivo del Sistan (in particolare artt. 6-bis, 8 e 9)

DECRETO LEGISLATIVO 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali

CODICE DI DEONTOLOGIA E DI BUONA CONDOTTA – per i trattamenti di dati personali a scopi statistici e di ricerca scientifica effettuati nell’ambito del Sistema statistico nazionale (all. A. 3 al Codice in materia di protezione dei dati personali)

  • NEWS
  • INFOGRAFICHE

9° Censimento generale dell’industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit 2011