RIDDCUE 2016  Rilevazione di Informazioni, Dati e Documenti necessari alla Classificazione di Unità Economiche nei settori istituzionali stabiliti dal Sistema Europeo dei Conti 2010 (SEC 2010)


RIDDCUE






            Periodo di rilevazione: 24/07/2017 – 15/11/2017



            Il sistema di compilazione on line è attivo fino al 15 novembre 2017,

            data di chiusura della rilevazione. Non saranno concesse proroghe.



Rilevazione

anno di riferimento: 2016

Denominazione:
Rilevazione di Informazioni, Dati e Documenti necessari alla Classificazione di Unità Economiche nei settori istituzionali stabiliti dal Sistema Europeo dei Conti 2010 (SEC 2010)

Obiettivo:
Acquisire informazioni, dati e documenti necessari a individuare la struttura delle entrate e delle uscite oppure dei ricavi e dei costi dell'unità di rilevazione al fine di stabilirne l'appartenenza ad uno dei settori istituzionali stabiliti dal Regolamento (UE) n. 549/2013 sul Sistema Europeo dei Conti Nazionali e Regionali nell’Unione Europea.

Descrizione sintetica:
Con riferimento a singole istituzioni pubbliche, private e imprese, la rilevazione intende acquisire informazioni, dati e documenti utili a conoscere le strutture del sistema di governance, dell'organizzazione interna, dei flussi di entrata e di uscita ovvero dei ricavi e costi, nonché informazioni e documenti utili a classificare singole poste di bilancio o singole operazioni economiche finanziarie secondo le classificazioni di cui dal Regolamento (UE) n. 549/2013 sul Sistema Europeo dei Conti Nazionali e Regionali nell’Unione Europea.

Note statistiche e metodologiche:
La rilevazione è inserita nel Programma statistico nazionale 2014-2016 - Aggiornamento 2016 (codice IST-2538) e nel Programma statistico nazionale 2017-2019 in corso di approvazione, che comprendono le rilevazioni statistiche d'interesse pubblico. La raccolta delle informazioni avviene presso le istituzioni pubbliche, le istituzioni private e le imprese. L'obbligo di risposta per questa rilevazione e l'applicazione delle sanzioni in caso di violazione dello stesso sono disciplinati dagli artt. 7 e 11 del d.lgs. 6 settembre 1989, n. 322 e successive modifiche e integrazioni. Il questionario è composto da 3 modelli: Anagrafica Ente; Modello di contabilità economica; Modello di contabilità finanziaria. Si precisa che la compilazione dell'Anagrafica Ente è obbligatoria per tutti gli Enti e consente la verifica dei dati ivi riportati e la correzione di eventuali informazioni non aggiornate. È, altresì, obbligatoria la compilazione di uno dei Modelli di contabilità. In particolare, qualora per l'esercizio 2016 sia stata adottata una contabilità economica, dovrà essere compilato il Modello di contabilità economica; se, invece, è stata adottata una contabilità finanziaria dovrà essere compilato il Modello di contabilità finanziaria. Qualora il bilancio consuntivo 2016 non fosse stato ancora approvato, il modello dovrà essere ugualmente compilato con i dati provvisori a disposizione dell'Ente, dandone comunicazione nel campo Annotazioni. Si richiede inoltre di trasmettere, attraverso apposita funzione dell'applicazione web, la documentazione necessaria ai fini classificatori sopracitati rappresentata da: documenti di corredo al bilancio da trasmettere annualmente (Nota integrativa al bilancio e Relazione sulla gestione dell'Ente) e da documenti amministrativi finalizzati all'individuazione del profilo giuridico istituzionale (Atto istitutivo con l'ultima modifica apportata e Statuto), da inviare soltanto se non siano stati già trasmessi nella precedente edizione dell'indagine e nel caso si segnalino variazioni rispetto a quanto già trasmesso.

Per la compilazione del questionario on line è necessario autenticarsi nel sistema (voce ACCESSO nel menù principale) tramite utenza e password (codice Ente e password contenuti nella lettera informativa dell'Istat). La guida alla compilazione è scaricabile dal presente sito (voce DOCUMENTAZIONE nel menù principale).

Il questionario deve essere compilato e restituito via Internet inderogabilmente entro il 15 novembre 2017. Si fa presente che decorso inutilmente il termine per la restituzione del questionario sopra indicato, questo Istituto attiverà la procedura per l'irrogazione della sanzione amministrativa pecuniaria prevista dagli artt. 7 e 11 del d.lgs. n. 322/1989.